mercoledì, gennaio 23, 2013

Vermicelli con indivia e bottarga

Come è nata questa idea ve l'ho raccontato ieri.

Aggiungo solo che l'ispirazione per questo piatto arriva, per vie traverse, dalla fusione ed interpretazione di due piatti tipici della cucina regionale italiana: la campana pizza di scarola e la siciliana pasta con le sarde.

Confesso, non sono stata certa dell'appetibilità del piatto fino al momento dell'assaggio, a prima vista mi sembrava di aver immaginato accostamenti un po' azzardati, ma devo dire che ne è valsa ampiamente la pena perchè il risultato è stato stupefacente, sia per me che per il mio "povero" Fotografo-Cavia!



Tempo di preparazione:
25 minuti

Ingredienti per 2 persone:
200 gr. di vermicelli (io Delverde)
un piccolo cespo di indivia o scarola
una piccola manciata di uvetta
una piccola manciata di mandorle
1/2 bicchiere di vino bianco secco
un trancetto di bottarga (io quella di Orbetello)
mezza cipolla di Tropea
un peperoncino
olio extravergine di oliva
sale q.b.

Riempire una tazza di acqua calda e immergervi l'uvetta.
Portare ad ebollizione l'acqua per la cottura della pasta.
Intanto lavare e ridurre a striscioline sottilissime l'indivia.
In una padella versare un cucchiaio di olio, aggiungere il peperoncino e la cipolla affettata a velo e far rosolare a fiamma bassa fino a che quest'ultima non sarà diventata trasparente.
Unire a questo punto le mandorle, tagliate a lamelle, e farle colorire un poco, quindi aggiungere la scarola e  l'uvetta, coprire e lasciare stufare per circa dieci minuti.
A questo punto sfumare con il vino bianco e lasciarlo evaporare a fiamma vivace, quindi spegnere.
Nel frattempo lessare la pasta per il tempo indicato dalla confezione, scolarla al dente (lasciando da parte un po' di acqua) e saltarla nel condimento, allungando se necessario con poca acqua tenuta da parte.
Servire completando con un filo di olio a crudo e con una ricca grattugiata di bottarga!

Godetevela!



46 commenti:

  1. Gli accostamenti azzardati la maggior parte delle volte vincono !!!! L uvetta nel salato mi piace molto e si accosta bene alle mandorle che danno un tocco croccante ... Ah ah quasi una recensione professionale ;) alla fine boniiiiii:)
    Buona giornata <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero, very very professional mia cara!
      Sono lusingata! :)
      Buona giornata a te ♥

      Elimina
  2. Un volo pindarico simile l’ho fatto anch’io qualche tempo fa. Sono partita dal ripieno della pizza di scarole per approdare ad un condimento per le tagliatelle. Al posto della bottarga avevo usato dello sgombro fresco. Ottima scusa per fare il bis. Non ho alcun dubbio che sia squisita :) Un bacione, buon pomeriggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yummmm, che buono Fede, un'ottima idea anche la tua, la proverò alla prossima occasione!
      Ma che belli questi voli pindarici tra ingredienti e pignatte, a me danno tante soddisfazioni :)
      Un abbraccio grande!

      Elimina
  3. Ma dai, dagli ingredienti si capiva già che sarebbe stata meravigliosa. Mi piacciono molto gli accostamenti insoliti, questo lo sai. Pure io aggiungo spesso uvetta e mandorle nelle preparazioni salate. Ne esaltano il gusto "spezzandolo" al contempo. Brava davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, hai ragione, ma avevo paura che l'indivia mi venisse troppo ammara e che si sposasse male con il sapore deciso della bottarga, ed invece miracolosamente è venuto fuori un equilibrio perfetto di sapori e consistenza....una vera soddisfazione! :)
      Un abbraccio grande mia Elle ♥

      Elimina
  4. Buongiorno cara Roby!
    Che bel piattino che ti sei inventata! Non dubito che sia ottimo...gli ingredienti mi piacciono tutti e tu li hai accostati magistralmente!
    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Emanuela, ti dico, non sono stata sicura fino all'ultimo istante ed invece, per fortuna erano buoni davvero!
      Un abbraccio immenso, un bacio! :)

      Elimina
  5. Amica mia lo sai con questo piatto mi fai felice nè ?? :D la pizza con la scarola è a me molto cara... e nn sai che felicità vedere ricette della mia regione rivisitate... bottarga-scarola è un abbinamento da favola complimenti!... ma d'altra parte... nessun dubbio che anche gli spaghettoni avessero un tocco di classe come tutto il menù:*** ps tesoro nn puoi immaginare che odissea... qui di nuovo 39 e mezzo di febbre e nottata in bianco.... ho praticamente gli occhi chiusi e una sincera paura di riprendere a fumare.. ti abbraccio tanto tantissimo buona giornata cucciola:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, infatti ti ho pensato a proposito della pizza di scarola, chissà come la farai buona!!! :)
      Ma accipicchia, Ginevra con la febbre?? Immagino che stress, che stanchezza, e che senso di impotenza ma Simo, ti prego, dai retta ad una cretina, fai tutto ma non ricominciare a fumare, tieni duro!!! Anche se lo so che è difficilissimo, io ho provato a smettere cinque volte e non ci sono mai riuscita :(
      Anche io ti abbraccio forte, un bel respiro e rilassati! :)

      Elimina
  6. Adoro gli accostamenti azzardati e gli esperimenti..questo è davvero ben riuscito Roby!
    Sai che la uso poco la bottarga? Ma mi piace molto..devo assolutamente rimediare :-D!
    Ottima l'abbinamento con l'indivia, mandorle e uvetta!
    Ma che brava amica! Baciotti! Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai, vista la tua torta di oggi non l'avrei mai immaginato! ;)
      Io ne avevo comprato un bel trancio tempo fa, è stata una vera risorsa anche perchè si mantiene a lungo, ora, purtroppo, è finita!!
      Sono contenta che il mio esperimento ti piaccia, mangiarlo è stata una vera soddisfazione!
      Un abbraccio grande grande!!

      Elimina
  7. adoro i vermicelli, complimenti.
    ciao ciao
    emme

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, anche io, è la mia pasta lunga preferita!
      Grazie mille, a presto :)

      Elimina
  8. Questo piatto mi sembra mooolto invitante!!! Benvenuta nella Buca!
    Ciao Lieta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lieta, piacere di conoscerti :)

      Elimina
  9. Rinnovo i complimenti al post anche qui!!!!
    Un accostamento azzardato ma davvero super....
    Noi con la bottarga non andiamo molto d'accordo ma per il resto fantastico!!!!!!!!!!!
    Bravissima....una vera foodblogger...

    Un bacione
    Monica


    (fotocibiamo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, a molti non piace per il suo gusto forte e particolare, io stessa devo ammettere che ho cominciato ad apprezzarla solo negli ultimi anni!
      Grazie Monica, sei un vero tesoro!! :)
      Un bacio!

      Elimina
  10. Eccolo qui, l'altro tuo capolavoro! Lo aspettavo da ieri! :D Che bontà.. questa 'fusione' ti è uscita perfettamente. Hai proprio una bella creatività, amica mia.. complimenti e un abbraccio pieno d'affetto, tesoro. TVTB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Xitta zitta Ely, che stavolta finchè non li ho assaggiati sono stata in ansia! Avevo apura che fossero immangiabili! :)
      Sei dolce mia elfa, anche io ti voglio bene!

      Elimina
  11. Eccoliiii li aspettavo dal tuo accenno di ieri!! Altro che azzardi, io ho già l'acquolina in bocca per questi accostamenti... copio e incollo nella mia cartellina di ricette da fare,subito!! un bacione bella,buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellina, grazie Monica, sono contenta di non avere deluso la tua attesa!
      Baci!!!

      Elimina
  12. Ottimo "esperimento" Roby!!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Mmmmm che buoni!!! E anche i crostini di ieri :Q____

    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellina! :)
      Grazie!!! Tanti bacini!

      Elimina
  14. A te ti si dà un'idea e due minuti dopo hai fatto un capolavoro! Brava Robi mia :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io mi ripeto (l'ho scritto nel commento alle tegliette), te mi stai diventando troppo di parte ;)
      Baci tesoro!!!

      Elimina
  15. Come potrebbe non piacermi questo accostamento siculo-campana?
    bravissima :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, un omaggio più che doveroso a due magnifiche tradizioni gastronomiche!
      Grazie Giovanna, un bacio :*

      Elimina
  16. CIOè...na bomba di bontà :)! ti giuro che mi ispira un sacco...confesso di non aver mai assaggiato la scarola cotta...ma mi incuriosisci tanto! la bottarga invece è una vita che dico di assaggiarla ma non ho mai avuto l'onore! devo recuperare urgentemente :)!
    Brava Roby..ne pensi una piu del diavolo (e ti riesce sempre) :D!

    Ciaooooooo
    p.s.: attendo news :))!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maremma, mi tocca invitarti a cena Sara, così ti rimpinzo di bottarga!!! :)
      La scarola rimane un po' amarognola ma si bilancia benissimo con l'uvetta!
      Ti mando un abbraccio e...lo sai, appena posso :)

      Elimina
  17. leggendo gli ingredienti e guardando la foto, direi che è molto invitante...mi sembra di sentirne il profumo...
    complimenti e a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI dai, era buona, e se lo ammetto puoi crederci :)
      Grazie, a presto!

      Elimina
  18. Carissima, un primo geniale mi piace tantissimo.Bravissima.Bacioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vero, mi fai arrossire :)
      Tanti baci!

      Elimina
  19. Eccoli tesoro, ti aspettavo! Con uvetta, wow! Sono io tesorina che ammiro il tuo talento in cucina ! Le foto devono bastare a fare capire il piatto.. Quando la ricetta e' già di per se valida, non ha bisogno di contorni.. Cosa su cui sto lavorando perché perché non sono così brava in cucina:)
    Meraviglisaaaaaa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma va', secondo me invece sei bravissima, adoro le tue ricette, i tuoi post, i tuoi pensieri, le tue foto...insomma, tutto!!! :)
      Ti abbraccio!

      Elimina
  20. Eccoli, li avevi annunciati ed eccoli lì! Robu ho segnato la ricetta perchè è trpoo particolare! Fantastica! Un bascio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow, grazie Patty! Oh, mi raccomando, se ti capita di provarla sentiti pure libera di insultarmi dopo eh!!! ;)
      Baciiiiiiii :*

      Elimina
  21. eccomi...tardi..ma arrivo anche io!! evviva gli accostamenti azzardati :-). Bacetto.e notte!!
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bacetti a te mia cara Elisa, un abbraccio, e grazie!

      Elimina
  22. Io direi che il tuo fotografo cavia è proprio fortunato!!!!!
    Guarda che piattini prepari!!!! Da leccarsi i baffi!!!!
    Un bacione Roby, spero di tornare presto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lory!!!
      Si, torna presto che mi manchi!!
      Un abbraccio grande!

      Elimina
  23. E invece hai creato un capolavoro! Come sempre poi :) mi piace tantissimo quel piatto blu! Smack!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Polpy!
      Il piatto è dono natalizio del fotografo, per il blog! In realtà sono quattro piani e quattro fondi, tutti diversi, e tunisini.....io ne sono innamorata! :)
      Baci!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...