giovedì, marzo 14, 2013

Primaverile e "riciclata": la vellutata di lattuga con piselli e prosciutto croccante

Su, via, non stiamo a lamentarci della pioggia e delle temperature leggermente in calo, la verità è che siamo in primavera, e lo sapete bene tutti!
Del resto marzo è per definizione il mese pazzo, non si sa mai come vestirsi, piove poi esce il sole ma, quando quel sole fa capolino dai nuvoloni, avete sentito come scalda?
E chi di voi non ha notato che alle sette di sera ancora in cielo permane un po' del chiarore del giorno?
Per me è semplicemente fantastico!

Ed a proposito di primavera, non so come funziona per voi ma il mio modo di mangiare cambia in modo quasi fisiologico di stagione in stagione. 
E' come se i miei desideri culinari assecondassero spontaneamente l'andar dei mesi ed in questo periodo arriva il rifiuto delle preparazioni invernali, più ricche, più calde, più caloriche, per lasciar spazio a gusti più freschi, leggeri, delicati.
Del resto ho quasi la sensazione che la natura stessa ci fornisca, di volta in volta, le sostanze di cui il nostro organismo ha più bisogno. Dopo il lungo inverno il corpo ha bisogno di "ripulirsi", ed allora pensate alle proprietà diuretiche degli asparagi, a quelle depurative del carciofo, alle proprietà calmanti, rinfrescanti, analgesiche, antiossidanti della lattuga; pensate all'infinita varietà delle erbe selvatiche commestibili, e a quante siano le loro virtù nutrizionali e medicinali......

E dunque, anche a tavola, festeggiamo l'arrivo della bella stagione! 



Tempo occorrente:
30 minuti

Ingredienti per 2 persone:
200 gr. di lattuga (usate le foglie più dure e le parti che non mettete nell'insalata)
una patata grande
mezzo litro di brodo vegetale
80 gr. di latte di cocco
due cipolline novelle
una manciata abbondante di pisellini (e va bene, ho usato quelli surgelati!)
due fettine di prosciutto stagionato
un cucchiaio di maizena
un cucchiaio di olio extravergine di oliva
sale e pepe q.b

Lavare e tagliare grossolanamente la lattuga.
Sbucciare e ridurre a dadini la patate.
Mettere le due verdure in una pentola insieme al brodo vegetale, coprire e far cuocere contando circa quindici minuti dal bollore.
Intanto in una padellina antiaderente, senza aggiunta di olio, far tostare le due fette di prosciutto.
Mentre le verdure cuociono e il prosciutto si intiepidisce, in una piccola casseruola far stufare a fiamma bassa le cipolline affettate a velo. Unire quindi i pisellini e lasciarli cuocere per una decina di minuti.
Quando la lattuga e le patate saranno ben cotte, spegnere la fiamma, aggiungere il latte di cocco e frullare con il minipimer fino ad ottenere un composto omogeneo.
Regolare di sale, aggiungere la maizena e lasciar restringere se è necessario addensare la vellutata, o dell'altro brodo se invece risultasse troppo densa.
Servire calda o tiepida, completando con i pisellini, il prosciutto spezzettato grossolanamente e del pepe macinato sul momento.




55 commenti:

  1. Si in effetti anche io vado con le stagioni...d'estate vivrei di insalate e basta per esempio :-) (ma qui sono banale e scontata!).
    Mi piace questa vellutata primaverile :-)!
    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, più vado avanti più scopro che la cd. "banalità" in verità è molto più saggia e vera dell'originalità a tutti i costi ;)
      Un abbraccio Eli, grazie!!!

      Elimina
  2. OK mi hai quasi convinta che è primavera, anche se là fuori oggi è un fredodo becco!!! A parte tutto, è bellissimo la sera vedere ancora giorno quasi alle 19 nostante i nuvoloni. E pensa che fra un paio di settimane cambierà anche l'ora, evvaaaaaaaaaaai :D! Mi piace questa insolita vellutata, alla lattuga non avrei pensato. Primaverile nel sapore ma ancora calda per queste ultime sere d'inverno piuttosto ghiaccine. Un baciotto, buon pomeriggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha, ma sì, dai, è l'ultimo colpo di coda, ma se annusi bene l'aria si sente che è diversa....del resto nemmeno qui fa caldo, ma oggi, aggirandomi tra i banchi del mercato, tra fragole e carciofi, asparagi e agretti, mi son detta "Alè, addio cavolfiori!!!" :)
      Con la vellutata hai centrato in pieno quello che ho pensato anche io, è più "fresca" nei sapori ma abbraccia ancora che è una meraviglia!!!
      Un abbraccio tesoro!!!

      Elimina
  3. Ti dirò che anche per me ormai è primavera..che piova pure..che nevichi..per me è PRIMAVERA ! E non si discute.
    Anche per me è fisiologico un cambio di direzione nel mangiare..si sente voglia di leggerezza e di colore..il verde, è il mio colore preferito..e questa vellutata mi sembra deliziosa !
    Bacini tesoro, buon pomeriggio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha, c'avrei scommesso, in questo sei come me! IO HO DECISO CHE E' PRIMAVERA, e basta.....il meteo può fare quello che vuole, io me ne infischio! :D
      Bella sei!
      Un bacio, e grazie!!!

      Elimina
  4. Finalmenteeeee, ho trovato qualcosa in cui differiamo! Allora posso consolarmi che non siamo gemelle separate alla nascita. Ecco, perché io potrei mangiare un bel piatto fritto pure in estate. O una bella vellutata. Certo, se é proprio un giorno d'afa magari no, però ho il metabolismo completamente sballato io. Cerco di rispettare la stagionalità, quello si, ma d'estate non riesco a nutrirmi di sole insalate. Però la vellutata con il latte di cocco devo segnarmela per quando riuscirò a fare l'orto e mi donerà la mia bella lattuga. Siccome le foglie più esterne restano sempre rovinate dalla grandine o pioggia o quant'altro ora ho trovato il modo per usarle (anche se di solito le riciclo per i canarini e cocoriti che ne vanno pazzi). Baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spiacente di doverti deludere cara Elle, ma ci deve essere un malinteso....non ho mai detto che io d'estate mi nutro solo di insalate, nè che non mangio il fritto! Anzi, una bella frittura di calamari e gamberi è 100% estate per me :)
      Rassegnati quindi, ti è andata buca anche stavolta!!!
      Anche se io una differenza l'avevo trovata....
      Baci :)

      Elimina
  5. Ciao Roberta, io no non vado per stagioni, io mangerei la polenta anche in estate ... ma poi mi devo adeguare per non fare la figura dell'esagerata (eheheh!). Interessante il latte di cocco nella vellutata...da provare!
    Un abbraccio
    Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, no, la polenta d'estate non ce la farei, qui poi fa caldo, sarebbe un suicidio!
      Un bacio Crì, a presto!

      Elimina
  6. tesoro ti ricordi qualche giorno fa ti avevo scritto dell'occhio gonfio.. bene.. tempo poche ore ed è esplosa l'orticaria.. sono sotto antistaminici e posso mangiare solo frutta, acqua e qualche verdura cotta... credo che in questi giorni avrò modo di "ripulirmi" alla grande anche se forzatamente e con tutti i disturbi del caso.. tranne latte di cocco e patate posso preparare questa splendida vellutata... magari domani per pranzo.. sono combattiva, le giornate si stanno allungando e non c'è niente di più bello di un pomeriggio soleggiato, le prime verdurine che la terra ci regala e i piatti di stagione te li approvo come sai alla stragrande... ti abbraccio cucciola! tra poco sul serio!!! ho letto che hai prenotato <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo, ma lo sai che è successo anche ad Andrea sotto Natale?? Una sorta di reazione all'influenza trascurata. Che pizza, immagino il fastidio! Beh, mi raccomando, curati, "ripulisciti", rimettiti a lucido che quando ti vedrò ti dovrò strapazzare ben bene, in un abbraccio mozzafiato, e dunque servirà che tu sia in gran forma! :)
      Tanti baci Simo ♥

      Elimina
  7. Io adoro i piatti freschi e leggeri tutto l'anno, se devo dire la verità! :D Ma a maggior ragione con il risveglio della terra ho voglia di freschezza, colori e dolcezza! <3 Davvero siamo in primavera..? Amica mia sapessi che vento gelido tira oggi.. ma veramente ghiaccioloso!! :D Ho rincorso i sacchetti della spazzatura nel mio giardinetto e ora.. ho bisogno ancora di un té caldo! :D Questa tua vellutata è stupenda, la adoro già :D Un bacione TVTTB!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico la verità, anche qui non è per niente caldo, piove spesso ed è previsto un calo delle temperature, ma io ho deciso che è primavera, e nessuno potrà farmi cambiare idea! Ce l'ho nel sangue, è una voglia di respirare, di rinnovarsi, di fremere.....
      Un abbraccio immenso, e caldo, tutto per te!♥

      Elimina
  8. Questa vellutata alla lattuga la devo assaggiare cuore mio...non vedo l'ora di rimettere piede nella tua casina per una cena delle tue, di chiacchierare senza fretta...un cucchiaio nel piatto e un piede che penzola dalla sedia, parlando come se non ci fosse un domani. Tu sei come la primavera. Ogni tanto inquieta, piovosa e scura, ma sempre più calda e luminosa che mai.
    Ti abbraccio raggio di sole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Berry ♥
      Che voglia mi hai fatto venire....ma tu lo sai che la mia casa, per quanto piccola ed ingombra, è la tua casa, e che io dividerei con te infinite serate così!!!
      Baci stellina!

      Elimina
  9. io potrei venire a cena da te, primavera o non primavera!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troveresti la porta spalancata, e un comitato festeggiamenti numeroso e caloroso (anche un po' peloso e miagoloso!) :)

      Elimina
  10. E' vero anche il nostro organismo cambia e abbiamo bisogno di altre sostanze . In questo periodo cucino anche più leggero perché Morris ha un po' d'acidita ' di stomaco ( l età ) e la vellutata che hai fatto mi garba molto :))))
    Mi piace vedere che si allungano le giornate:)
    Dai che ci vediamoooooo:)))
    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povero Morris, questa è la fine che fanno le cavie delle foodbloggers ;)
      Io invece ho Andrea di nuovo con l'influenza, piccino mio, quest'anno si è ammalato più lui che un bimbo il primo anno di asilo!
      Un abbraccio e.....certo che ci vediamo, alè ♥

      Elimina
  11. Buon pomeriggio Roby,oggi da me freddo intenso,pioggia e vento gelido sono andata a prendere mio figlio all'asilo infagottata che sembravo una befana....che tempacciooooo!
    stasera vorrei proprio una calda vellutata come quella che hai preparato tu,ci sono tutti gli ingrdienti giusti.Buona buona!
    Ciao Roby bella <3
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma infatti la primavera è più dentro di me che fuori, il freddino e la pioggia ci sono anche qui, però c'è più luce, l'aria ha un altro sapore....insomma, teniamo duro, manca solo l'ultimo colpo di coda! :)
      Un abbraccio grande Ketty!

      Elimina
  12. Come ha piovuto quest'anno, mai! Ora basta, voglio la primavera.
    Facciamola arrivare almeno sulle nostre tavole :)!
    Buone le vellutate, ancora ci vogliono perché tornerà il freddo, almeno dicono così :(!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici Any, noi abbiamo avuto anche l'alluvione qui!!!
      Teniamo duro ancora un po', dai, che ci siamo quasi! :)
      Baci!!!

      Elimina
    2. Roby, come posso sapere il programma del 27 aprile? Mi piacerebbe esserci, ma ancora non lo so se ce la farò.

      Elimina
    3. Ti ho mandato una mail Any :)

      Elimina
  13. Hai ragione, ma a me d'inverno altro che depurarmiiii!!
    Ahahahahah!!
    Viene una voglia di supercalorieeeeee!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zitta zitta, che io d'inverno mi mangio l'impossibile ;)
      A pensarci bene anche nelle altre stagioni.....però cambiano le materie prime!
      Baci SIlvia, a prestisssssssssimo!!!

      Elimina
  14. Bellissimo... con il latte di cocco.... Ma sai che buono.... io sto vivendo la primavera dai primi odori di erba tagliata!!! Un bascio!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è vero Patty, quello è un odore tipico! :)
      Mi piace un sacco!
      Baci tesoro!!!

      Elimina
  15. Mi piace molto questa vellutata come sempre riesci a mixare ingredienti innovativi con quelli piu' classici .Bravissima amica.

    RispondiElimina
  16. Ciao!!! eccomi subito a ricambiare la tua gradita visita! L'dea dell'incontro a Roma ha scatenato un successo impensabile e ci ha fatto conoscere ancor prima che attraverso i blog!!!
    bello però e ora come hai fatto tu anch'io un pò alla volta andrò a conoscere nuove amiche prima di incontrarle di persona, e anche altre che magari non potranno raggiungerci in quell'occasione.

    Complimenti per il tuo bel blog pieno di ricette interessanti a cominciare da questa deliziosa zuppa, da copiare subito!
    a prestissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille della visita e delle tue parole!
      E' bellissimo tutto ciò, e io non vedo l'ora che arrivi quel momento!
      Un bacio, a presto!

      Elimina
  17. è vero marzo è pazzerello e c'è da aspettarsi di tutto,neve compresa!!!
    Io comunque non vedo l'ora che arrivi la primavera con il sole,i fiori e gli uccellini che cantano,nel frattempo mi consolo con la tua bella zuppa!!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti oggi è un freddo cane ;)
      Un bacio Gwendy!

      Elimina
  18. Roby parole sante :) Anche se non vedo l'ora che arrivi l'estate per tutta la frutta e la verdura che c'è! Comunque amica mia tu sei la regina delle creme,zuppe e vellutate ! <3 un cuoricino per te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha, e verrò incoronata a Roma lungo Via dei Fori Imperiali ;)
      Baci amore!

      Elimina
  19. Si Roby anche a me piace tantissimo la luce anche in serata, bellissimo piatto bravissima <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tra due settimane cambia l'oraaaaaa......
      Un abbraccio, grazie :)

      Elimina
  20. Questa vellutata è molto invitante,con questo freddo ci sta proprio bene!

    RispondiElimina
  21. Ciao Roby!
    E' proprio vero! la primavera, anche solo nei primi suoi primi sentori, risveglia tutti i sensi ! E' proprio come svegliarsi da un lungo letargo! Il mio inverno è stato pessimo quindi ho deciso che mi devo assolutamente riprendere e riacquistare un pò di serenità!
    La tua vellutata è TOP e quel tocco di latte di cotto la rende molto esotica!!!
    Un bacio
    Tania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è un toccasana dell'anima! Ti ho scritto, un bacio!
      E grazie :)

      Elimina
  22. Ciao carissima! Ti faccio un salutino veloce.. Marzo purtroppo è così ogni anno.. ma fra poco arriverà anche la nostra amata primavera no?
    mi piace la vellutata, adoro la parte croccantina:)
    a presto:**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si che arriverà :)
      Grazie tesoro, a presto!

      Elimina
  23. Vellutata di lattuga mmmm non ci avevo mai pensato...in fin dei conti non penso mai di cuocere la lattuga, pensare che è buonissima. Brava Roby! (Ti ho chiesto l'amicizia, corri ih ih ih) Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pant pant....fatto!
      Ma che ne so, a me ora m'è presa così, a cuocere pure le insalate ;)
      Baci!!!!

      Elimina
  24. Qui nevischia, altro che primavera! :(
    La tua vellutata calda sarebbe perfetta!
    E poi è un piacere per gli occhi, un bellissimo colore!
    Un bacio grande carissima! ;)

    RispondiElimina
  25. mi sa tanto di primavera questa vellutata...e che bel colore!!!

    RispondiElimina
  26. viva la primavera!!!!anche se quì c'è un vento pauroso!!!!ma guardando la tua bellissima vellutata lo sento meno!!!!un bacione grande e felice we....

    RispondiElimina
  27. Preparata più o meno simile per questa sera. Devo procurarmi il latte di cocco, quando serve, in dispensa c'è mai!!! Previsioni per il fine settimana... neve!!
    Voglio la primaveraaaaaa :)
    Un bacione enormissimo ^__^

    RispondiElimina
  28. una bella vellutata che ci porta vicini alla primavera

    RispondiElimina
  29. brava! questo tocco di primavera ci vuole proprio! anche se per domenica qui a milano danno neve!?!?!?!?!?!?!?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, beccata in pieno.....ma porc...tu stai a Milano.....a saperlo prima......

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...