venerdì, novembre 16, 2012

Conchiglioni ripieni di cavolo nero con crema di zucca

Oggi è una giornata radiosa, di quelle in cui se fossi una gatta me ne starei a scaldarmi le ossa e la pelliccia accoccolata in un angolino riparato dal vento e riscaldato dai raggi di sole, con un occhio aperto per la caccia e uno chiuso per il relax...purtroppo non lo sono, ma se rinasco......

Il piatto di oggi lo avevo preparato per una cena sabato scorso, è un pochino più elaborato del solito, ma i miei commensali ne stanno ancora tessendo le lodi e anche se io sono sicura che poteva venire meglio cuocendolo di meno (ogni tanto ho la deplorevole tendenza a dimenticare le cose in forno nonostante il timer!), ve lo propongo.

Devo confessare che l'idea non è tutta farina del mio sacco, anzi, che mi sono abbastanza ispirata alla ricetta dello chef Giuseppe Capano, che seguo con grande attenzione per la sua attenzione alle materie prime, anche dal punto di vista della salute e del benessere a tavola, per la sua infinita creatività, per la sua capacità di nobilitare gli ingredienti più umili e per la sua grande umanità e gentilezza.

Ma veniamo ai nostri conchiglioni!



Tempo di preparazione:
un'ora circa

Ingredienti per 2 persone:
circa dieci conchiglioni (io ho usato quelli della Delverde)
una decina di foglie di cavolo nero
una bella fetta di zucca 
50 gr. di ricotta di pecora
una fetta di speck tagliata un po' spessa
un quarto di cipolla di Tropea
un paio di foglie di salvia
una tazzina di latte (io parzialmente scremato)
sale e pepe q.b.
olio extravergine di oliva
Parmigiano Reggiano

Lavare le foglie del cavolo nero, privarle della costola centrale troppo dura e farle cuocere in poca acqua appena salata per circa 10 minuti.
Intanto in una padella far soffriggere la cipolla tritata con un cucchiaio di olio, quindi unire la zucca tagliata a dadini, salare, pepare, aggiungere una foglia di salvia e lasciar cuocere coperto per circa 10 minuti, aggiungendo all'occorrenza pochissima acqua tiepida.
Scolare il cavolo nero e nella stessa pentola portare ad ebollizione l'acqua per la pasta.
Tritare il cavolo nero con la mezzaluna, unire lo speck anch'esso tritato, la ricotta, eventualmente aggiustare di sale e pepe.
Quando l'acqua sarà giunta a bollore salare mettere giù i conchiglioni, lasciandoli cuocere per poco più della metà del tempo indicato sulla confezione e badando che il bollore non sia troppo violento, in modo da non rompere la pasta.
Scolarli, raffreddarli sotto acqua corrente, quindi riempirli con la farcia al cavolo nero. Disporli quindi su una teglia coperta di carta da forno, irrorare con un filino di olio e gratinare in forno caldo a 200° finchè non saranno dorati (si, però non fate come me che me li sono dimenticati!).
Mentre i conchiglioni sono i forno frullare con il minipimer la zucca e diluire un poco, se necessario, con il latte tiepido, fino ad ottenere una salsina.
Quando i conchiglioni saranno pronti servirli irrorati con la salsa alla zucca.

E buon appetito amici! :)

P.S. con questa ricetta partecipo al contest di L'Ennesimo Blog di Cucina











62 commenti:

  1. ti prego Semino! promettimi che me li farai quando mangeremo insieme la prossima volta! che strabuoniiiiiiiiiiiiiiiiiii ♥ super mega galatticamente buoni! anche qui oggi c'è un bellissimo sole, cielo terso e nuvole romantiche. ti spedisco un bacio su una nuvoletta ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se c'è lo speck?!? :)
      Baci tesoro grande, piuttosto, ma quando hai in programma di tornare nella nostra disastrata/amata Maremma???

      Elimina
    2. si si anche se c'è lo speck! devo provare no? alla fine lo speck non mi è mai dispiaciuto... in Maremma penso ci tornerò il 1° fine settimana di dicembre, cisi????

      Elimina
    3. No Berry, sono a Torino a vedere i Black Keys, aleeeeeeeè :D

      Elimina
  2. Come le poesie per il dolce Postino del film.. anche le 'migliori ricette sono di chi le usa, non di chi le scrive'! :) E tu l'hai interpretata magnificamente, amica mia! Complimenti! Sai che facciamo.. rinasciamo entrambe, due bellissimi gattini... e andremo in giro per il mondo a conoscerlo, nell'erba e nel vento, cullate dal sole di questi attimi così pigri.. Ti voglio bene, micetta. Un bacio dal cuore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh, ma pensa che belline che saremmo, con i baffi lunghi vibranti all'aria e i gommini sotto le zampe ♥
      E soprattutto assolutamente zen :)
      Un abbraccio mia grande cara Amica!

      Elimina
    2. anche io! la micina di colore rosa :)

      Elimina
    3. Frrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr.........

      Elimina
  3. E dire che per pranzo ho una triste insalata dietetica! Che fame questi conchiglioni!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, non ti preoccupare, io ho pranzato con un panino! Baci

      Elimina
  4. assolutanmente un primo piatto delizioso e soprattutto di stagione! e visto che ho la fortuna di avere chi mi regala cavolo nero e zucca, perche'non approfittare?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lucy di essere passata :)

      Elimina
  5. Ciao Roberta!!!!!!! Prima di tutto ti faccio tantissimi complimenti per questo piatto davvero invitante, magari potessi averlo qui, ora, davanti a me :), poi ti ringrazio per aver provato la vellutata!! Piatto semplice, ma necessario per cena, adoro le verdure, adoro le zuppe e mai potrei star senza!!!!
    Ti lascio un bacio grande e uno stretto abbraccio!!!! Felice fine settimana e ancora grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lory! Sono d'accordo con te, la sera una bella cremina di verdure è proprio quello che ci vuole, grazie a te per avermene fatta provare una nuova a cui non avevo mai pensato! :)
      Un abbraccio e buon we!

      Elimina
  6. Carissima Rob avevo visto di sfuggita l'anteprima prima di sedermi a tavola.. e poichè io amo il cavolo in tutte le sue forme sono rimasta in piacevole suspance per questi 40' in attesa di gustarmi la preparazione:) Posso dire che la ricetta mi fa impazzire? cavolo, zucca, ricotta.. praticamente i miei ingredienti preferiti.. e non in una zuppa ma in un formato di pasta (i conchiglioni) per i quali io farei follie! gratinati poi siamo all'eccellenza.. se c'è un posticino a tavola io ricomincio volentieri! bravissima! ottimo piatto complimenti! Ps sono felice che sia tornato a splendere il sole:)ti mando un caro abbraccio e buon fine settimana:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, sono proprio felice che ti piaccia questa idea, anche io amo questi ingredienti e sono sempre alla ricerca di nuovi modi ed idee interessanti per consumarli!
      Un abbraccio grande grande e buon fine settimana anche a te! :)

      Elimina
  7. Bello, questo piatto! Hai mai usato la panna di soya?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No topino, devo ammettere che sono piuttosto diffidente verso i derivati della soya.....

      Elimina
  8. Mamma mia devono essere gustosi gustosi questi conchiglioni,hanno degli ingredienti che insieme sono praticamente un'assicurazione di gradimento,brava un baciuzzo e buon pomeriggio
    Zagara & Cedro

    RispondiElimina
  9. Ciao Roby!!!
    Ma è una meraviglia 'sto piatto gratinato!!
    Secondo me non li hai lasciati troppo in forno..sarà che a me la crosticina che fa la pasta al forno piace tantissimo... ;-) ..mi mangio sempre gli angoli delle lasagne perché mi piace proprio la 'crosticina' che si solleva..hai presente?
    Anche qui oggi c'è un bellissimo sole..ma per il w.e., appena visto brutto di nuovo e (porca stramaledetta paletta!!) 'l'uomo del tetto' non è ancora venuto...mi sa che devo tirar fuori secchi.. :-/
    Un bacione amica! Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui ridà pioggia per il we....incrociamo le dita Roby, speriamo si sbaglino, noi di acqua ne abbiamo avuta abbastanza e anche a te non ti ci vuole proprio!
      Un abbraccio enorme mia cara :)

      Elimina
  10. Una descrizione perfetta del gatto e le sue abitudini"sornione"...effettivamente dopo tanta pioggia,si sente l'esigenza di farsi coccolare dai raggi del sole,un pò come per scacciare via tutto quel grigiore!E ci si coccola benissimo anche con i tuoi conchiglioni gratinati,lo credo bene,che tutti abbiano apprezzato!Un bacione cara e buon fine settimana,all'insegna del bel tempo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo Damiana, le previsioni per la mia zona non sono delle più rosee....ma anche in quel caso, se fossi una gatta mi acciambellerei su un bel tappeto e ronferei alla grande!! :)
      Grazie di tutto, auguro anche a te uno splendidi week end!

      Elimina
  11. e ci credo che i tuoi commensali stanno tessendo le lodi questo e' un piatto meraviglioso. Lo devo assolutamente provare.Baci cara e buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vero, sei assolutamente troppo carina!!! Un bacio grande! :)

      Elimina
  12. Ciao raggio di sole, so che avrai da ridire, ma mentre io sto qua che sperimento l'impossibile, tu mi pubblichi ricette sopraffine per le tavolate tra amici e famigliari....sei la mia regina personale dei primi piatti. Io ti adoro, lo sai già, vero? :')
    Ti faccio le fusa...maoooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, e tu sei la regina dell'impossibile fatto realtà :)
      Anche io ti adoro gattissima ♥
      Vado a vedermi il tuo post sull'olio nuovo!!

      Elimina
  13. Ciao Roberta, che capra che sono: ho dimenticato di aggiornare il blogroll e mi stavo perdendo i tuoi post!
    Ma lo sai che a me questa dimenticanza nel forno sembra provvidenziale? Mi piace la pasta al forno croccantina: io le lasagne le lascio andare sempre qualche minuto in più, così sono sicura che mio figlio più grande, palato delicato, mi rifila la sfoglia in superficie.
    E no, non mi vergogno affatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara! Ma che strategia interessante....fai bene a non vergognarti, bisogna pur sopravvivere no?!? Un bacio, buon week end!

      Elimina
  14. Ciao, capito per caso nel tuo delizioso blog e rimango folgorata dai tuoi conchiglioni, davvero magnifici, devo provarli! Mi aggiungo ai tuoi lettori fissi e ti aspetto con molto piacere per un caffè! A presto Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angela, piacere di conoscerti, benvenuta nella mia cucina e grazie mille per i tuoi complimenti. Passo senz'altro a trovarti!
      A presto :)

      Elimina
  15. Ciao Roberta,
    sono venuto a vedere direttamente e quindi mi sembrava giusto commentare qui.
    Ribadisco, bella interpretazione, poi vedo che hai suscitato molto interesse!!
    Grazie per le belle parole nei miei confronti.
    A presto
    Giuseppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che emozione, grazie mille della visita Giuseppe, sono lusingata!!
      A presto e buon fine settimana!

      Elimina
  16. quanti bei sapori che sono racchiusi in questi conchiglioni, a me piace molto questo formato di pasta, peccato che dove abito io(in Germania)non li ho mai visti!
    Baci e buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhmmmm, bisognerebbe organizzare una spedizione allora :)
      In Germania dove?
      Baci e buon we anche a te!!

      Elimina
  17. buoni questi conchiglioni gratinati!! in bocca al lupo x il contest! buona notte!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eli, crepi, un bacio grande per te!

      Elimina
  18. Se mi fai un pò di posto mi metto a ronfare vicino a te! Mica scherzo, non sai quante volte lo faccio con il mio gatto (quando è in zone accessibili) ed il mio cane! Loro si che se la godono la vita!!!
    Mi spiace non riuscire a passare tutti i giorni, ma poi quando arrivo vado a ritroso, e vengo a leggere con calma quello che racconti e assaporo con gli occhi quello che cucini.
    A tal proposito ti dico una cosa sull'acqua, "dovrebbero rompersi più spesso le autoclavi" per farci capire cosa vuol dire sprecare acqua. L'acqua costa poco e per questo spesso non ci si fa caso (come x l'elettricità, ad esempio). In tanti viaggi mi è capitato di doverci stare attenta, ed ho imparato che se sono in albergo non devo per forza farmi cambiare gli asciugamani tutti i giorni, per esempio. IN Austria ed Alto Adige per esempio ti dicono di appenderlo se vuoi tenerlo o lasciarlo in vasca se vuoi cambiarlo. A casa lo appenderemmo, quindi...le lavatrici consumano un sacco di acqua, non dimentichiamo.
    Ho scritto un papiro
    vado
    alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alice, non sai quanto mi faccia piacere il tuo papiro!!! Le tue riflessioni mi trovano d'accordo, anzi, se fossi un amministratore organizzerei a scopo didattico interruzioni temporanee....dagli e ridagli forse la gente capirebbe! :)
      Quanto al resto, immagino quanto avrai da fare quindi, fai con calma, vieni pure quando vuoi, sei sempre la benvenuta!!
      Ti mando due fusa :)

      Elimina
  19. Roby secondo me la crosticina è giustissima... mica lo hai lasciato troppo... Poi se anche uscivano neri l'importante era dire: "Dovevano proprio venire così". Un bascio,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha, hai ragione Patty, io invece sono una di quelle cuoche che si giustifica sempre, devo imparare ad essere più sicura di me! Ti mando un grosso bacio :)

      Elimina
  20. Devo essere eccezionali... salvo la pagina perchè questa ricetta devo assolutamente provarla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Sara, fammi sapere eh?!?
      Baci

      Elimina
  21. non sono una gatta, ma con questa pasta i baffi me li lecco lo stesso......poi mi faccio la ceretta ^___^

    RispondiElimina
  22. ciao roberta che belle ricettine che ho trovato qui! mi sono unita ai tuoi lettori, se ti va, passa a trovarmi e se ti fa piacere partecipa al mio contest!
    http://www.dolcementeinventando.com/2012/11/la-mia-ricetta-gioiello-il-mio-primo.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, grazie della visita e piacere di conoscerti, passerò di sicuro. A prestissimo!

      Elimina
  23. Roberta questa devo farla !!! il ripieno e' favoloso zucca, ricotta di pecora e speck per me insieme sono divini!!!! io avevo fatto un sughetto per la pasta:-)
    sono davvero tanto felice anche io di averti conosciuta perche' sei una persona sensibile e intelligente!!! spero che il sole continui cosi' rissolleva anche l'umore:)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  24. Ciao cara, lo sai che ora che ci penso sono anni che non compro i conchiglioni e invece guarda che bella ricetta che hai creato, il ripieno è favoloso e si presentano anche bene...la prossima volta che faccio la spesa li compro!!!
    Un bacione e buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessia, scusami se non ti ho risposto subito ma blogger ti aveva destinato alla spam...che villano! Baci, e buona settimana (sigh, vorrei fosse già di nuovo venerdì!)

      Elimina
  25. What a beautiful dish Roberta! I always look forward to seeing what you create on your blog. Just delicious!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Tessa, you're too kind! Thank you very much!

      Elimina
  26. Buoni davvero....io credo che tu sia davvero brava in cucina e poi si vede che quello che fai lo fai con grande passione! Brava Roby! Un bacio grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale, sei davvero un tesoro, non so davvero come ringraziarti per tutti i complimenti che mi fai!Soprattutto sono felice che la passione e l'amore che ci metto arrivino a chi mi legge. Ti mando un grande abbraccio e spero, chissà, di poterti rincontrare presto :)

      Elimina
  27. Spettacolari questi conchiglioni, gustosissimi, brava bravissima Roberta!!!! Un abbraccio e buona domenica!

    RispondiElimina
  28. si presenta splendidamente, brava! Buona domenica!

    RispondiElimina
  29. Roby, sono bellissimi, e li vorrei tanto assaggiare!!
    In bocca al lupo per il contest!
    Sei BRAVISSIMA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, tu sei troppo carina :)
      Grazie e .....crepi!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...