giovedì, ottobre 11, 2012

Prima mi sdegno, poi scrivo una ricetta per un contest speciale: zuppa di ceci neri con radicchio e patate

Dicono di me che io sia una personcina calma e tranquilla, paziente e rispettosa, sorridente e pacifica.
E' vero, almeno fino a quando non mi parte la scintilla che deflagra in incendio. Allora parto lancia in resta per le mie crociate, tipo povero Don Chisciotte, e non ce n'è più......oggi, ve lo dico, sono sdegnata!

Sono davanti alla vetrina di una profumeria, sto fumando e non posso entrare, aspetto la mia amica e per ingannare il tempo mi metto a guardare con attenzione la vetrina: luci sfavillanti, espositori futuristici, prodotti di alta cosmesi che sembrano sculture.....l'occhio mi cade su un flaconcino di smalto formato mignon (ma di una gran casa cosmetica eh, nomi altisonanti!), esposto come se fosse un solitario. Guardo il prezzo.....leggo qualcosa come 24 euro....inorridisco! 
Cambio faccia, colore, espressione, postura....sento la rabbia che sale, il rispetto per il mondo nelle sue infinite sfaccettature che comincia a vacillare, riguardo meglio, forse mi sono sbagliata.....
Eh no, non mi sono sbagliata, allora cercherò di non mancare di rispetto a nessuno ma vi prego, qualcuno mi spieghi come è possibile andare in profumeria e spendere 24 dico 24 euro per uno smalto di qualunque marca esso sia. 
Perchè io sono femmina eh, e come tutte le femmine amo agghindarmi, truccarmi, fare shopping etc etc ma personalissimamente ritengo che spendere una tale cifra per laccarsi le unghie sia una bestemmia, un insulto al genere umano, un atto di egoismo e di irresponsabilità...ecco, l'ho detto!
Tanto più quando poi iniziative come quella di Lo Spilucchino mi ricordano, se mai ce ne fosse bisogno, di come siamo fortunati ad essere nati dalla parte giusta del pianeta....ecco, allora almeno meritiamocelo un po' questo posto al sole sul globo!

La ricetta che segue è nata appunto per partecipare alla bellissima iniziativa "Io non mangio da solo".
Proprio per questo è fatta con quelli che per noi spesso sono solo "avanzi di cucina": le patate che mi erano rimaste da un'altra ricetta, il radicchio che mi era avanzato dal pranzo, il pane vecchio.
I ceci neri li avevo in casa già ammollati e lessati, ma magari di quelli vi racconterò un'altra volta. Sappiate che se volete provarla potete usare tranquillamente quelli normali.

Tempo di preparazione:

30 minuti

Ingredienti per 2 persone:
una confezione di ceci
un paio di patate piccole
un paio di manciate di radicchio
un'acciuga sott'olio
una foglia di alloro
salvia
rosmarino
uno spicchio di aglio
un peperoncino
2 fette di pane integrale raffermo o tostato
brodo vegetale
olio extravergine di oliva
sale e pepe q.b.

Far soffriggere a fiamma bassa in poco olio lo spicchio di aglio intero, l'acciuga ed il peperoncino.
Aggiungere le patate tagliate a tocchettini e il radicchio, salare un poco e far insaporire, quindi unire i ceci con il loro liquido di conservazione, le erbe aromatiche e un po' di brodo vegetale.
Far sobbollire la minestra per una ventina di minuti, finchè le patate non saranno quasi sfatte.
Servire con pane integrale secco o tostato, e a piacere con una macinata di pepe e un filo di olio a crudo.

E scusate lo sfogo! 

30 commenti:

  1. Ciao ROberta! Per fortuna che io uso solo smalto trasparente...
    Grazie mille per il tuo contributo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha, scusa Virginia, spero di non essere stata offensiva per nessuno! :)

      Elimina
  2. Roby che ricetta prelibata e gustosa! Sono tanto felice che anche tu sia riuscita a partecipare! :D Non devi scusarti per lo sfogo, ci mancherebbe.. posso perfettamente capire! Del resto, ti assicuro, c'è gente che lo compra anche..e più di uno. Personalmente non faccio largo uso di cosmetici e di trucchi (amo più che altro le creme, delicate, il profumo semplice del sapone ed essenze naturali.. che compro solo in erboristerie e non arrivano a costare mai tantissimo, nel rispetto degli animali) ma ho visto persone che acquistavano ciprie delle marche più note anche a 60€. Ho un'idea diversa del valore del denaro.. decisamente. Io non ce la farei MAI a spendere così tanto per cose del genere.. Ma che ci possiamo fare.. il mondo è bello perchè è vario, tesorina :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Ely, penso anche io che la varietà del mondo sia ciò che lo rende così bello e così infinito, ma a volte fatico ancora un po' a tenere a bada il senso di ribellione....è che io, anche se avessi tanti soldi, non riuscirei a spenderli in quel modo e mi riesce difficile capire.
      Ti abbraccio cara, un bacio :)

      Elimina
    2. Stella, ma hai ragione e fai bene ad arrabbiarti.. il mio senso di giustizia davanti a queste cose è diventato quasi patologico, tanto che mi arrabbio persino da sola davanti alla tv!! Se io avessi molti soldi (manco in un'altra vita credo).. di certo non li spenderei a vagonate per cose così futili..!! E' giusto ribellarsi, io non rinuncerei mai alla ribellione: permette di farsi valere e di fare la differenza!! Magari in cose DAVVERO importanti. Ti abbraccio, buona serata cara :)

      Elimina
    3. Grazie Ely, mi ha fatto davvero piacere sapere come la pensi, ti conosco poco ma già ti apprezzo tantissimo! Siamo simili in questo, piccole paladine ribelli.... :)
      Un abbraccio grande a te, di cuore!

      Elimina
  3. Tesoro, a chi lo dici! Se considero che da noi sono almeno 3 settimane che nei negozi si trovano già le decorazioni natalizia ed ADDIRITTURA i biscotti natalizi, non posso che condividere la tua rabbia. Siamo diventati un mondo consumistico ed egoista. Per fortuna però esistono ancora persone in grado di donare un sorriso, un pezzo di pane, un abbraccio a chi ne ha veramente bisogno. E allora il mio cuore non può che intenerirsi davanti a queste gesta e tutta la rabbia che ho provato fino a quel momento sembra non essere mai esistita. Ci sto lavorando pure io per partecipare a questo bellissimo contest, vediamo se salta fuori qualcosa anche solamente la metà delizioso come questa tua minestra. Un abbraccio... Elle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino Elle, immagino, a me già girano le scatole quando cominciano a novembre, figuriamoci se vedessi le decorazioni natalizie adesso!! In compenso abbiamo Halloween però, altra meravigliosa macchina da soldi che tra l'altro manco ci appartiene culturalmente, ma vabbè, c'est la vie, mi accontento di rifiutarmi più possibile di evitare certi meccanismi e sì, hai ragione, rivolgere lo sguardo verso le belle persone è sempre una medicina per l'anima!!
      Aspetto il tuo post, sarà delizioso!
      Un abbraccio grande :)

      Elimina
  4. cara Roby, hai ragione proprio. e penso anche di aver capito la marca..
    purtroppo finchè ci sono persone che comprano e che pubblicizzano (vedi solo molti fashion blogger che passano da te ti fanno "ciao, bel blog" e poi spariscono: in pratica un modo per invitarti nel loro mondo fatto di pubblicità e lusso..), queste aziende non diminuiranno mai il prezzo.
    detto questo, posso dirti che .. abbiamo lo stesso carattere! io pure bella e pacifica.. ma poi se c'è qualcosa che mi irrita.. divento anch'io una piccola paladina della giustizia :-)
    ottima questa minestra come davvero lodevole l'iniziativa che ho visto anche da altre blogger.
    vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vaty, mi fai sentire meno "aliena" :)
      un abbraccio grande!

      Elimina
  5. Eccomi! Sì le profumerie sono proprio un mondo parallelo... Oltretutto posso capire l'aver attenzione ai prodotti che si usano sul viso (il pericolo reazioni allergiche è in agguato) ma gli smalti sono inconcepibili... E comunque ci sono ottime marche che hanno dei prodotti di buon livello a prezzi più che accessibili (io lo smalto lo pago 2,50 euro :-P).
    Assodato che lo spreco è inutile e fuori luogo e che anche il tuo blog mi piace tanto ti mando un bacione ed un garrino a quel pelosetto che hai in braccio nella foto del profilo ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dani, mi dispiace averti accolto con il mio primo e unico post polemico...vedrai, in realtà sono una bravissima personcina! :)
      La Zoretta fa le fusa e ti saluta con la coda....frrrrrrrr.....

      Elimina
  6. Non ho mai utilizzato i ceci neri. Voglio però provarli facendo la tua ricetta che mi piace per la povertà degli ingredienti e immagino per la bontà della preparazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabiano, anche io ho scoperto da poco la loro esistenza, ed anche che nel mio territorio se ne produce una varietà. Sarò onesta, sono buoni ma richiedono tempi di cottura biblici e nonostante questo la buccia rimane sempre un po' duretta, però il tentativo va fatto, anzi, se li provi poi fammi sapere, magari avrei dovuto cuocerli ancora un po'......

      Elimina
  7. Amore mio, oggi mi permetto di chiamarti amore. Ero più povera prima di conoscerti, e forse mi sentivo anche più sola. Almeno, un pò di più. Oggi sentire (sentire, si, non mi sono sbagliata...perché certe parole si sentono anche se sono scritte) mi fa sentire di essere meno sola.
    E sì perché proprio come Elle, penso che siamo diventati una società egoista, e aggiungo anche assurda, e illogica. Un branco di pecoroni in corsa per l'acquisto. Una bestemmia, si. Urlata, pure.
    Sai cosa ho imparato a fare, ogni giorno di più, a mano a mano che diventavo grande? ho imparato a guardare le cose e a chiedermi "Mi servono davvero?". Forse se lo facessimo tutti, nel nostro piccolo limite, poteremmo essere davvero migliori.
    Ti voglio bene, topo mio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, ora sì che mi vengono i lucciconi Michi, e non lo dico per dire....io sono un riccetto di poche parole e mi emoziono a sentirti dire queste cose!! Ma grazie, davvero, di cuore, di avermi scelta come amica! Ti abbraccio forte e si, ti voglio bene anche io!!

      Elimina
  8. Me li fai venire te i lucciconi. Pure io sono un riccetto, per questo ci siamo riconosciute :')

    RispondiElimina
  9. Ciao Roberta saltellando di blog in blog sono arrivata qui, in effetti attratta dal titolo,polemico, ma anche dagli ingredienti.
    Non posso che essere d'accordo con te, con la terra sull'orlo del collasso, con le riserve di acqua al limite dell'esaurimento e il cibo che tra pochissimo non basterà più, c'è chi vende cosmetici inutili e costosi...mah!!La cosa peggiore è che c'è chi li compra!!


    Intanto ti lascio i miei complimenti per questo piatto , caldo e saporito e per aver partecipato a questa bella iniziativa!

    ciao a presto

    loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Loredana, benvenuta e piacere di conoscerti, mi fa piacere che tu condivisa, io cerco di essere una persona rispettosa di tutti gli altri, della varietà del mondo e dei pensieri altrui, ma certe cose non riesco proprio a capirle!
      A presto :)

      Elimina
  10. Ciao Roberta, innanzitutto grazie per essere passata da me. Sono arrivata qui e ho trovato tante cose che mi sono piaciute.
    Sottoscrivo ogni tua parola: la cosa che fa più rabbia è che ormai molte persone non riescono nemmeno più a distinguere tra il necessario ed il superfluo (vedi le code fuori degli Apple store).
    Io comunque stamattina ho comprato uno smalto, una cipria e un blush: in tutto ho speso meno di 9 €. Va bene, no? E sono soddisfatta, sia perché sono proprio i colori che cercavo, sia, soprattutto, per il prezzo.
    Grazie per avermi rivelato l'esistenza dei ceci neri, che dovrò provare, visto che gli altri li adoro.
    La zona in cui vivi mi è molto familiare e ci sono affezionatissima, perché fin da piccola ho trascorso le estati vicino a Massa Marittima.
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma pensa te come è piccola la rete! Massa Marittima poi è favolosa :)
      Grazie per aver ricambiato la visita, sono d'accordo con te, non dico che bisogna andare in giro come bestioline ma insomma, c'è un limite!
      A presto!!

      Elimina
  11. Sfogo legittimo e condiviso dalla maggior parte di noi,o almeno spero!E'un insulto alla decenza,ma poi caspita, a quel prezzo dovrebbe durare almeno un mese,invece son sicura che va via più in fretta degli altri!Bentrovata,anche se in un momento di "puro sdegno",ma la ricettina è preziosa quanto il bel contest che la accoglie!Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta a te, e grazie mille per la comprensione! Sono venuta a sbirciare da te, bisognerà che ripassi con calma che ho già intravisto un angolo di Paradiso! Un abbraccio a te :)

      Elimina
  12. Risposte
    1. Dai, giuro che domani torno buona come al solito! ;)
      Baci

      Elimina
  13. Che bel piatto.. perfetta per coccolarsi nelle giornate piovose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si Francy, ti abbraccio cuore e pancia!

      Elimina
  14. Ciao ROberta, purtroppo ero stata così trasportata dal tuo racconto che non mi sono soffermata a sufficienza sulla ricetta. Purtroppo le zuppe che prevedessero il crostino di pane "esterno" avevamo deciso di non accettarle in quanto il pane non era parte integrante della ricetta. Scusami se te lo dico solo ora ma sto sistemando le ricette per il libro e mi sono accorta che non possiamo comprendere la tua (salvo fare un torto a tutti gli altri rifiutati per lo stesso motivo). Scusami davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma scherzi, non preoccuparti, ci mancherebbe, colpa mia che non avevo letto bene!
      Spero comunque di essere stata utile facendo conoscere questa bella iniziativa!
      Alla prossima :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...